Da Consultorio a Poliambulatorio

Massimiliano Tatti

Inseguito dallo sfratto e dal conseguente rischio di chiusura definitiva, il Consultorio familiare, grazie all’impegno dell’Amministrazione comunale, si trasferirà in locali adeguati presso la Scuola Media, godendo del nuovo accesso e del parcheggio di Via Nassiriya e offrendo più servizi ai cittadini.

Come da tempo noto il Consultorio familiare della Asl Roma G in Via Baccelli ha ricevuto lo sfratto esecutivo e dovrà al più presto lasciare i locali. Per evitare la perdita di questo servizio essenziale per la comunità, l’Amministrazione comunale si è impegnata per tempo a trovare una sede idonea e dignitosa e permettere al Consultorio di restare.

Alla fine dell’estate scorsa Comune e Istituto Comprensivo di Castel Madama avevano raggiunto un accordo per l’utilizzo a tale scopo dei locali dell’ex refettorio della Scuola Media. Mancava l’accordo con la Asl, che riteneva scomodi i locali, difficilmente raggiungibili per le persone anziane e diversamente abili.

Tuttavia, la realizzazione dei lavori in Via Nassiriya ha modificato radicalmente la situazione, dotando i locali in questione di un comodo accesso viario e di un altrettanto comodo parcheggio. Sulla base di questa nuova situazione le trattative con la Asl per il trasferimento del Consultorio in quei locali si sono concluse positivamente nei giorni scorsi, alle seguenti condizioni: la Asl pagherà un affitto mensile di € 1.100,00 al Comune, che a sua volta si è impegnato a chiedere un prestito di € 65 mila per l’esecuzione dei lavori necessari all’adeguamento dei locali. I lavori saranno realizzati sulla base di un progetto già redatto dall’Ufficio tecnico comunale e dovrebbero iniziare subito dopo le festività in corso.

La notizia positiva non finisce qui, in quanto l’accordo raggiunto tra Amministrazione comunale e la responsabile dell’Asl Roma G, la dott.ssa Adalgisa de Arcangelis, spiega l’assessore ai servizi sociali Vincenzo Ascani, prevede: l’incremento delle prestazioni sanitarie attraverso l’inserimento di altri medici specialisti; la riattivazione del Cup per le prenotazione di prestazioni sanitarie nel Consultorio familiare di Castel Madama e in altre strutture della Asl Roma G.

Quest’ultimo servizio, spiega Ascani, sarà attivo già dal 4 gennaio prossimo, per 12 ore settimanali divise in tre giornate, una di apertura nel pomeriggio e due al mattino.

Il trasferimento nella nuova sede, secondo l'assessore Ascani, è invece prevista per la fine di febbraio 2011, periodo nel quale ragionevolmente potranno essere conclusi i lavori di ristrutturazione dei locali.

Questo è un risultato indubbiamente considerevole, ottenuto dall’Amministrazione comunale grazie alla determinazione e all’impegno economico assunto, sforzi entrambi apprezzati e premiati dalla dirigenza della Asl Roma G: perché con queste prospettive, conclude Ascani, il Consultorio si configura sempre più come un Poliambulatorio, con più servizi offerti ai cittadini e più vicino ai cittadini.

Infatti, oltre ai servizi di Pediatria, di centro vaccinale, di internista diabetologo, di ortopedia e cardiologia, sarà possibile fare altri tipi di visite specialistiche coperte dal Servizio sanitario nazionale, senza spostarsi da Castel Madama o ricorrere a costose strutture private; anche per pagare il ticket per le prestazioni del nuovo Consultorio basterà recarsi presso la più vicina ricevitoria Sisal.

 
 
 

I futuri locali del consultorio
con accesso dal parcheggio
 

La tua opinione





 
Link  Sitemap
 
Copyright 2009 - 2010