Osservatorio permanente sulle politiche giovanili

di Pino Salinetti
(articolo pubblicato anche su http://lunioneinforma.blogspot.com)

Il Consiglio Comunale di Castel Madama del 17 novembre è tornato a discutere dei giovani. Dopo i tragici fatti accaduti il 6.12.2009, il Consiglio condusse una seria riflessione sul disagio giovanile e sulle sue cause per individuare le azioni da intraprendere per garantire ai bambini, ai ragazzi e ai giovani una positiva crescita personale e una serena convivenza civile. Il Consiglio comunale si riunì il 21/12/2009 in forma aperta presso la palestra della scuola media e, tra l’altro, decise di istituire un gruppo di lavoro che incontrò i responsabili di scuola, parrocchia, associazioni sportive e culturali e gruppi di giovani e studenti. Sulla base di tali incontri fu elaborato un documento, “Per un patto educativo della comunità locale”, finalizzato a porre le basi per una nuova cultura di attenzione, rispetto, solidarietà, responsabilità, partecipazione che venne approvato all’unanimità nel Consiglio Comunale del 23 aprile 2010.

In tale documento è prevista la costituzione di un Osservatorio permanente sulle politiche giovanili con il compito di mettere a punto e coordinare gli interventi, promuovere la partecipazione dei soggetti interessati, monitorare l’andamento del progetto e riferire al Consiglio comunale.

L’Osservatorio è costituito dal Sindaco o suo delegato, da un consigliere di maggioranza e uno di minoranza, l’assistente sociale comunale, uno psicologo indicato dall’Ordine degli Psicologi del Lazio, il Dirigente scolastico o suo delegato, il Presidente del Consiglio di Istituto o suo delegato, il Presidente della Consulta degli stranieri o suo delegato e da cinque rappresentanti delle associazioni indicate da quelle iscritte all’Albo comunale delle Associazioni.

In questi due anni sono stati svolti periodici interventi presso le nove classi di scuola media da parte di psicologi volontari; sono state organizzate giornate della Comunità; si sono costituite associazioni come Camminando con Stefano e L’albero della vita che sono state il motore di attività importanti come il pedibus, le escursioni, la festa di primavera e la festa dello sport che hanno riunito volontari di tutte le associazioni e il centro anziani, e dato vita a incontri intergenerazionali e interassociativi mirati a costruire una comunità che si prende cura del proprio territorio e del benessere dei propri membri a partire dai bambini e dai giovani.

Il progetto è ben avviato e deve andare avanti.

Questa è la convinzione anche del nuovo Consiglio comunale che ha eletto all’unanimità i suoi nuovi rappresentanti all’interno dell’Osservatorio permanente sulle politiche giovanili: Cristiano Parmegiani e Giuseppe Salinetti in rappresentanza, rispettivamente, del Gruppo di maggioranza e dei Gruppi di minoranza consiliare.

 
 
 
 
 
 

La tua opinione





 
Link  Sitemap
 
Copyright 2009 - 2010